Ho danzato con una farfalla

tutta la notte fino all’alba,

ho danzato con i suoi colori,

movimenti lenti senza rumori,

nel silenzio della stanza

ha danzato con la mia farfalla.

 

Sospesa nell’aria,

la luce fioca,

il ritmo blando di una nota,

seguo il volo sicuro

 le traiettorie misteriose

verso il viaggio immaginario

nel vortice di un pensiero.

 

Ho danzato con una farfalla

ma  la luce del sole ci ha colti d’improvviso

e come un malandrino

l’ho salutata dopo un ultimo sospiro.

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                         <rit.>