avanti

torna HOMEPAGE

torna indice

 

   

 

PROLOGO 

“Credo l’inizierei così la mia storia: in quest’angolo di parco all’inglese, l’inquadratura fissa sull’ordinata fila di alberi appena un poco innevati, con il muro di cinta verde d’edera a limitarne lo sfondo in contrasto con l’azzurro cielo in un freddo mattino dublinese.

Sì … penso proprio l’inizierò così la mia storia, nella solitudine di questo giardino all’inglese con l’immagine fissa sull’ordinata fila di alberi mentre in basso scorrono lenti i titoli di testa… e poi … certo! … la musica…

e per musica… forse un violino o no … meglio un pianoforte o forse insieme appena accennati, appena percepiti, forse solo intuiti al limite fra il silenzio e il vento, oppure proprio solo il silenzio… sì… sì… forse proprio solo il silenzio di questo mio parco all’inglese con l’immagine fissa sull’ordinata fila di alberi mentre in basso scorrono lenti i titoli di testa.

Bello! … convinto… penso sarà così: come inizio di tutto proprio questo silenzioso  innevato  freddo parco all’inglese… Già! … sarà così … deciso!… l’inizierò così la mia storia

 …