LE PAROLE

 

Le parole hanno grandi poteri,

possono tutto se vuoi.

Possono farti ridere o arrabbiare,

farti odiare o innamorare,

viaggiare, sognare, rimanere a bocca aperta,

spaventare, annoiare, sperare o deludere.

 

Le parole ci sono sempre: ad occhi chiusi o aperti,

con la luce del sole o nel buio della notte.

Possono passare le pareti, gli steccati ed i confini;

possono essere dove tu non ci sei,

andare lontano e a volte…tornare indietro.

 

Le parole le puoi urlare, sussurrare o intuire,

storpiare, stracciare, inventare, dire al contrario,

cambiare di significato o colorare di rosso.

 

Le parole le puoi cantare, recitare, imparare a memoria,

scordare, scardinare, dire a casaccio o in rima,

scrivere sui muri, tatuare sulla pelle o nel profondo del cuore.

 

Con le parole ci puoi fare tutto:

ci puoi litigare, pregare, giocare, stupire,

fare incantesimi, creare canzoni, 

oppure,

le parole,

le puoi semplicemente … non dire!

 

 
    <rit.>